Finalmente… il sole

Quando sono uscita dall’ufficio per la pausa pranzo sono rimasta letteralmente abbagliata dal sole. Con stupore mi sono resa conto che il sole, quello vero, quello che riscalda cuore e ossa, non lo vedevo da mesi.
Anche quando non ha piovuto in questi ultimi mesi il cielo non era mai chiaro e il sole, più che altro, si intuiva.
Ma me ne sono resa conto solo oggi quando ho dovuto inforcare (perchè mai si dirà così) gli occhiali da sole perchè non sopportavo la luce. Anche i gatti si sono goduti il primo sole del 2009, spaparanzati sul davanzale a  fare il pieno di calore.
Per non parlare dei panni che stesi stamattina, all’una erano già cotti.
Ma non illudiamoci che sia già primavera. Però però però…
E a parte la sorpresa di oggi, le principali novità rispetto all’ultimo post sono che:
1) Abbiamo la scala interna. Bella! E finalmente niente più uscire fuori di casa all’alba per andare a fare colazione al piano inferiore. Finalmente la casa mi sembra una sola, comincio a viverla. Per la verita al piano superiore ci vado comunque poco, perché le mie attività principali, cucina e notebook, sono giù. Ci vanno i gatti però. E non devono! Così abbiamo messo un paravento che funge da deterrente ma non è bello. Anzi se qualcuno si ritrova uno di quei cancelletti della Chicco o simili che servono per impedire ai bimbi l’accesso alle scale e magari non gli serve più… ecco ce lo può prestare. Lancio appello.
2) Domenica vado, andiamo, a trovare Julie. E’ sicuro adesso. Riassumere tutti i passaggi di queste settimane è complicato. Comunque alla fine ho parlato con la suora che la segue, lei ha parlato con la superiora e ho ottenuto il permesso di andare. Abbiamo conocrdato una scusa plausibile perchè ho scoperto che julie ha il cellulare di nascosto. Sono contenta. Anche se cominciano a venirmi tanti dubbi, però credo che in questo momento sto facendo la cosa giusta. Poi si vedrà.
3) Sto studiando per esame  del corso di perfezionamento. Quella pagliacciata per cui tu paghi 600 euro, studi le dispense poi fai un esame finale rispondendo a domande multiple e ti danno 3 punti validi per la graduatoria. Ma non facevamo prima a pagare 200 euro a punto? Il fatto è che hanno anticipato l’esame di un mese e non avevo iniziato a studiare per cui in due settimane faccio tutto. Che frutrazione dedicare un’ora tutte le sere a leggere cose intuili cercando di fissare più informazioni possibili nella memoria. Quanto mi pesa! Qualcuno dice che ‘sti esami sono una farsa, nel senso che si passa comunque. Boh. Ma non me la sento di rischiare e poi un minimo di scrupolo ce l’ho sempre. Non riesco a fregarmene. I punti in graduatoria mi servono se volgio sperare prima o poi di cambiare lavoro e cambiare vita.
 
Per il momento è tutto. Torno alle mie dispense.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: