una fiction

Non mi piacciono le fiction-tv, mi sta sul piffero beppe fiorello che impera in questo genere di sceneggiati. Ma questo di stasera – visto per caso e distrattamente approfittando della mia serata libera settimanale (l’husband ha il calcetto) mentre cucinavo, agggiornavo il blog, chiacchieravo su messenger – ha il merito di portare all’attenzione pubblica una storia di mafia e di innocenza perduta e di rendere un minimo di giustizia tardiva a Graziella Campagna vittima della mafia a 17 anni. E un retroscena sulla messa in onda di questo film rivela, poi, un altra edificante vicenda del Mastella nazionale, quello che nessuno vuole più.
Poi possiamo discutere del fatto che ormai non distinguiamo più trafiction e realtà… ma questo è un altro discorso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: