un po’ d’aria

Ho passato la domenica fuori (da noi si dice proprio foor, fuori, per dire in villa, in campagna… -mimme ma come si scrive?). Sono stata al trullo per un pranzo argentino. E che pranzo! ma anche io ho contribuito con le mie crespelle… fatte in società con mamma.
L’aria aperta mi ubriaca, mi stanca. Mi rasserena anche.
E ora mi godo di più la serata casalinga. Come al solito non ci sarà niente di vedibile in tv e sarà la volta buona che ci vediamo qualche film scaricato dall’husband. Mi piacerebbe vedere I Simpson per tenerci leggeri… vedremo.
Intanto ieri ho cominciato a leggere: L’agenda rossa di Paolo Borsellino di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza. Si preannuncia emozionante, straordinario già dall’introduzione di Marco Travaglio:
“Forse, se ai misteri dell’agenda rossa… si fosse dedicato un decimo dello spazio riservato dalla televisione di regime al delitto di Cogne e ad altri diversivi, oggi sapremmo qualcosa in meno sul pigiama della signora Franzoni e qualcosa in più sulle origini della nostra Seconda Repubblica”
Letto poi dopo il libro di de cataldo (di cui ho già parlato) è veramente dirompente. Se proprio devo darvi un consiglio leggete prima questo e poi, subito dopo, Nelle mani giuste. Allora tutti i tasselli torneranno al loro posto e il romanzo sarà più efficace.
Io tra l’uno e l’altro ho letto due libri in due giorni:
Il pieno di super di Rossana Campo, un po’ vecchiotto ma molto divertente, e GIORNI DISPARI di Giovanna Bandini, passionale e spiazzante nel finale. E poi sabato sera ho visto un film che vi SCONSIGLIO vivamente: Il buio nell’anima. Vomitevole. Ce ne fossimo stati a  casa come al solito! Ne parlo qui. URGE recuperare con qualche film davvero bello…

2 responses to this post.

  1. Posted by SyLv on 3 ottobre 2007 at 07:35

    gIORNI dISPARI NON ME L\’HAI ANOCRA PORTATO A CASA??? TI RICORDO CHE è MIOOOO.
    Io non ho capito qbene quale libro devo leggere prima e quale dopo per avere i tasselli giusti al loro posto (che io son certa di non riuscire a capirci comunque granchè ma posso provarci)

    Rispondi

  2. Posted by Unknown on 4 ottobre 2007 at 04:11

    E CHI TI HA VISTA A TE? (dativo rafforzativo) PREFERISCI CHE LO LASCI A RUTIGLIANO O A MOLFETTA? O TE LO SPEDISCO A ROMA? A MILANO? Bah. Ricapitolando: leggi prima L\’agenda rossa di paolo borsellino e subito dopo Nelle mani giuste. Chiaro? Vedrai che capisci, capisci…

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: