Venti di luglio

Come albero
squarciato
il corpo muto
disteso
offeso.
Le braccia piene
tese
indifese
come rami in fiore.

Questo l’oltraggio.
Qui la dura fragilità,
estrema giovinezza,
giace
in ostaggio.

3 responses to this post.

  1. Posted by Antonio on 20 luglio 2007 at 03:33

    No Mella scrivile prima sul cartaceo fai una selezione e poi io le leggo tutte di un fiato così non capisco niente lo stesso ma cosi a gocce sul Blog no.
    Preferivo le ricette del Sabato che non scrivi più almeno la ci provavo a "capire-fare" qualcosa.
     
    La Giraffa che rumina è bellissima sai che ti assomiglia molto🙂

    Rispondi

  2. Posted by Unknown on 20 luglio 2007 at 06:17

    ma che volete? questa poesia l\’ho scritta anni fa, dedicata a carlo giuliani di cui oggi ricorre l\’anniversario della morte. tutto qua.in verità stavo pensando di inaugurare anche una sezione per sottoporre le mie nuove poesie al giudizio nel blog… ma vedo che non riscuoterebbe simpatie…

    Rispondi

  3. Posted by SyLv on 21 luglio 2007 at 03:26

    Giraffina ruminante: mio regalo di compleanno. Prego fare compliementi a me. 

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: