giornate

Stamattina, doveva essere un incontro tranquillo con la proprietaria dell’appartamento che è stato il nostro ufficio per 4 anni. Noi ti ridiamo le chiavi tu ci restituisci le tre mensilità che abbiamo anticipato come penale. E imvece no. Ci poteva andar bene una cosa? La tipa l’avrei sbattuta contro il muro molto volentieri per quanto era arrogante e indisponente e stronza. Dice che forse dovremmo darle noi qualcosa di resto perché per far sistemare l’ufficio dovrà spendere un bel po’ di soldi per come sta messo male. In verità l’ufficio sta in ottime condizioni, giusto qualche segno sul muro, si sa i mobili, le sedie lasciano il segno sulla parete bianca (e infatti ci sono solo a quell’altezza delle striature) e qualche buco qua e là dove abbiamo appeso chiodi e mensole. Allora, diciamo va bene, lo facciamo sistemare noi e lei ci paga il dovuto. E no! perchè noi poi per risparmiare facciamo fare il lavoro chissà come, chiamiamo un contadino da Capurso (ha detto proprio così, che c’entra Capurso?) che da una passata ma viene una schifezza. Chiamo io una ditta di cui mi fido. Anzi chiama il figlio e il figlio chiama un certo B. che gli dice (e lei ci ri ferisce) quali sono le tariffe di mercato a metro quadro. Va bene, signora, ma c’è mercato e mercato e noi conosciamo persone che fanno un buon lavoro a un buon prezzo. Si scopre che questo B. contattato da loro è un caro amico della mia socia R., allora lei, R., dice va bene se lo fa lui mi fido perché lo conosco bene. La tipa, la stronza, richiama B. e gli dice ah c’è qui una che dice di essere una tua amica (ironica) parlaci tu così le dici come stanno le cose e quali sono i prezzi. R. parla con B. gli dice gli effettivi metri quadri dell’ufficio e le effettive condizioni e lui dice che ci manderebbe un operaio di fiducia che ci farebbe il lavoro per 500 euro. R. riferisce alla tipa e questa richiama B. e gli dice ma sei scemo, è impossibile che fai fare questo lavoro per quella cifra. A quel punto mi sono un po’ incazzata con la proprietaria dicendo signora il lavoro lo facciamo noi e a lei non interessa quanto paghiamo. Insomma in conclusione dopo vari battibecchi ai limiti dell’assurdo (è una tipa molto altezzosa, arrogante e non ascolta) siamo rimasti che lei chiederà dei preventivi e vedremo. Ma io sono del parere che non spetti a lei. Noi dobbiamo riconsegnarle l’ufficio pulito e lei ci deve ridare i soldi senza storie. Ma questa è capace di tutto. I soldi le escono dalle orecchie ma a noi, è evidente, non ci vuole ridare una lira. E in questo modo ci mette in guai ancora più grossi di quelli in cui già siamo. C’è qualcuno che ha vissuto esperienze simili o ne sa di più?
Per concludere la mattinata, ho riscosso un assegno da un nostro debitore per lavori fatti un anno fa e ci ha fatto un post datato… e vabbè. Lodenuncereise non fosse che lì ci lavorano tante breve persone e lo stesso amministratore è stato gentile con noi e ha trovatoquesta soluzione. Vado a pagare con un altro assegno un altro creditore e sono stata trattata male dai suoi soci.  Ma dico, bisogna solo subire? Cioè finché sono gli altri che non ti pagano devi sorridere e accettate quel che ti danno e poi quando tu fai isalti mortali per pagare una parte consitente di un debito vieni trattata male? ma come funziona questo mondo?. MA è stata una mattinata talmente deprimente (cominciata con la presa visione del mio conto in banca) che quando finalmente ho potuto ritirare una raccomandata a me intestata e inviata all’indirizzo dell’ufficio e ho capito già dalla grafia chi era il mittente ho fatto un sorriso della serie "ci mancava questa oggi" ma non mi ha toccato  più di tanto. Il mio solito pazzo di fiducia che cerca sempre di ricordarmi che esiste da qualche parte. Vabbè, prendo atto. Lo so che ci sei ma non me ne frega niente, ficcatelo bene in testa.
Dopo una giornatina così, sotto il sole cocente di Bari, tra frustrazioni continue, il mio marito preferito mi viene a prendere in stazione e mi porta a mangiare da Orazio. Vabbè, come dire di no a un gesto così anche se non avevo affatto fame? Ma questo Orazio è da conoscere. Una trattoria piuttosto anonima, con una piccola cucina annessa, si mangia solo di mare. Prezzi onestissimi (16 euro per polipo, frittura mista, vino, acqua, anguria) e molta franchezza. Per dire una, per convincermi ad assaggiare il polipo che io non mangio mi ha detto mandalo giù come fosse un purgante. Incoraggiante no? Che ridere. Comunque l’ho assaggiato per non dispiacergli. Non è tanto male, è l’odore che non sopporto.
Speriamo sia finita qui questa giornata. Ma devo ancora raccontare del Pollino, del rafting e altre cose. Se ho tempo, stasera. Ora mi aspetta la compilazione dell’elenco delle scuole da cui potrei essere chiamata il prossimo anno. Non credo di rientrare in questi 50.000 precari che la finanziaria prevede di assumere ma spero almeno in un’assegnazione dal Provveditorato. Se no, amici, farete a turno a ospitarmi a casa vostra…
Annunci

3 responses to this post.

  1. Posted by luigi vittorio on 5 luglio 2007 at 10:03

    e certo che dai proprio \’didea di una che sta in ottima forma e ha passato una ottima mattinata. xi l contratto che io sappia tu dovresti lasciare l\’immobile come lo hai trovato. Se ci sono danni i soldi servono da caparra, nella ipotesi in cui ci siano lavori da fare. Purtroppo se non trovate un accordo solo un giudice (causa, avocati costi etc) potrà dire che ha ragione!
     
    dai raccontaci del Pollino, tiraci su il morale!
     

    Rispondi

  2. Posted by Unknown on 5 luglio 2007 at 10:55

    Ma io SONO in ottima forma. Nonostante tutto. A guardarmi sembro tutta salute. Cmq ultime nuove pare che pure il figlio della tipa sia amico di B. e si sia scusato per il comportamento della madre. Speriamo…

    Rispondi

  3. Posted by tiziana on 5 luglio 2007 at 11:54

    ogni volta che cambio casa si pone il problema della tinteggiatura. di solito è specificato nel contratto di locazione chi debba farla. nella maggior parte dei casi viene scritto che l\’immobile va restituito nello stato in cui si trovava al momento della presa di possesso . se è così può gridare quanto vuole, i lavori li fate fare voi e decidete voi da chi.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: